Dal Diario di don Dorino (il primo capannone):

Il signor Angelo Corradini divenne un angelo anche per me. (Come la Madonna mi fece trovare le macchine, ora mi si presentava il dono di poter avere uno stabile). Mi chiese: "Ma cosa intende fare?" Gli risposi: "Prospetto di fare un’officina di addestramento al lavoro di meccanica per ragazzi disoccupati". E lui mi chiese: "E dove metterebbe questa officina?". "Penso che, come la Madonna mi fece trovare le macchine, mi faccia trovare anche lo stabile. Per ora non ho la minima idea". Il signor Corradini disse, con parole nette e chiare: "Per il momento potrebbe anche adattare il mio capannoncino degli attrezzi. Lei faccia arrivare le macchine; io in un paio di giorni faccio liberare e sistemare il capannoncino". Era metri 12 per 4. Poteva fare allo scopo.

Siamo nel 1953. Più tardi, 1955, comincerà il cantiere per la nuova scuola e i nuovi laboratori.

 

Clicca sulle foto piccole a sinistra per ingrandirle,
puntaci sopra il mouse per leggere la didascalia